Guarda il nostro video nostrovideonostrovideo
Richiedi informazioni
Fast Contact
Bluenext | Fatturazione Elettronica verso l'estero: 5 ragioni per sceglierla
1558
post-template-default,single,single-post,postid-1558,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-1.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Fatturazione Elettronica verso l’estero: 5 buone ragioni per sceglierla

Come specificato nell’art. 1 comma 909 della Legge di Bilancio 2018, non c’è alcun obbligo di utilizzo della Fatturazione Elettronica verso i clienti esteri. Puoi trovare la legge di Bilancio 2018 completa a questo link

Esistono però alcune buone ragioni per preferire ugualmente la Fatturazione Elettronica anche per le cessioni estere UE ed extra UE. Di seguito segnaliamo le prime 5 motivazioni per evitare la fatturazione analogica e pdf quando si effettuano operazioni verso l’estero.

1) Per non interrompere o differenziare l’attività di Fatturazione in relazione all’emissione massiva e alla numerazione dei documenti.

Chi preferisce inviare ai clienti esteri fatture in formato analogico, per evitare un’errata sequenza nella numerazione delle fatture elettroniche inviate all’Agenzia delle Entrate dovrà utilizzare una diversa numerazione o un diverso sezionale iva. Ad esempio: avendo inviato le Fatture Elettroniche numero 1 e 2 verso clienti italiani e avendo creato la fattura numero 3 verso estero in modalità cartacea, la prossima Fattura Elettronica dovrà essere la numero 4. Otteniamo quindi un’errata sequenza 1,2,4.

2) Per effettuare la registrazione automatica delle Fatture Elettroniche in prima nota dopo aver ricevuto il feedback di consegna dell’Agenzia dell’Entrate.

Utilizzando i prodotti Bluenext, la registrazione in prima nota, anche massiva, delle Fatture Elettroniche è praticamente automatica. Questo permette un considerevole risparmio di tempo e aumentando la sicurezza dei dati. Le fatture cartacee, invece, continuano ad essere registrate manualmente implicando procedimenti più lunghi e aumentando il rischio di errori di trascrizione e distrazioni rispetto alla Fatturazione Elettronica.

3) Per potersi avvalere dell’esonero alla presentazione telematica mensile delle operazioni attive transfrontaliere cosiddetto “Esterometro”.

Chi decida di fatturare in modalità cartacea le fatture verso l’estero, mensilmente dovrà svolgere un ulteriore adempimento ovvero il nuovo “Esterometro”. Si tratta della comunicazione telematica mensile dei dati fattura relativi a operazioni transfrontaliere. Per quanto riguarda il primo trimestre, tale adempimento è stato prorogato al 30 aprile 2019. Chi procede con la Fatturazione Elettronica anche verso i clienti esteri, invece, ai sensi del comma 3 dell’art. 1, è esonerato dalla comunicazione delle operazioni attive.

4) Per gestire la conservazione automatica delle Fatture Elettroniche tramite i servizi gratuiti dall’Agenzia dell’Entrate o avvalendosi dei servizi offerti da società qualificate come Bluenext.

Se non si utilizza la Fatturazione Elettronica e la conseguente integrazione con la Conservazione Sostitutiva Digitale, si deve istituire un secondo canale, digitale o fisico, per garantire il periodo di conservazione minimo. Questa frammentazione dell’Archivio fiscale comporta un rischio di maggiori inefficienze legate alla possibile non corretta archiviazione dei file. Ricordiamo inoltre che il periodo minimo di conservazione è di minimo di 5 anni ai fini tributari. I soli imprenditori commerciali, ai fini civilistici, devono invece conservare le scritture per 10 anni a partire dall’ultima registrazione. Trovi ulteriori informazioni sulla nostra soluzione per la conservazione sostitutiva digitale a questo link

5) Per avvalersi dei servizi di “pagamento digitale” che le software house integreranno nelle varie piattaforme dei servizi B2B e B2C.

Le software house come Bluenext puntano a gestire e monitorare con un unico strumento tutti i pagamenti e gli incassi dei propri clienti e dello Studio oltre a fornire strumenti di monitoraggio dei flussi di Fatturazione Elettronica. Trovi maggiori informazioni sulla nostra soluzione di fatturazione, il Portale dei servizi, a questo link

Segui le istruzioni del nostro Helpdesk per emettere fatture verso l’estero utilizzando Fatture Online.

Previous news
News archive

Contattaci

TelefonoTelefono
EmailEmail
EmailEmail
Close

Contattaci

Telefono0541 328111
Close

Contattaci

Emailinfo@bluenext.it
Close

Contattaci

Nome* :

Email* :

Telefono* :

Messaggio* :

Informativa Privacy
Accetto l'informativa privacy

Close